SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Poru paralizzano la maggioranza, che non riesce a trovare un’intesa sui progetti Areamare ed Edilcomar.

Il fronte del no si starebbe allargando. Oltre ai veti di Sel e Socialisti, si sarebbero infatti aggiunte le sempre più forti perplessità di Andrea Marinucci (Verdi) e di qualche esponente del Partito Democratico residente a Porto d’Ascoli.

Martedì sera il centrosinistra ha discusso per quasi tre ore. I favorevoli ai piani di riqualificazione urbana vorrebbero portare al più presto l’argomento in Consiglio Comunale. Mandando i Poru a Vas (valutazione ambientale strategica), si tornerebbe a dibattere con le valutazioni tecniche degli Uffici in mano. Gli oppositori considerano invece prioritario il il confronto politico, che però non si schioda dalle posizioni originarie.

Essendo necessari tre passaggi in assise, è da escludere l’approvazione dei Poru dall’attuale amministrazione. E anche i renziani invitano la maggioranza a rinviare l’intero pacchetto a dopo le elezioni: “Propongo di posticipare la decisione alla prossima amministrazione – ha dichiarato Tonino Capriotti nel corso dell’intervista a Riviera Oggi – garantisco che la prossima giunta troverà una soluzione”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)