SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Io nel centrosinistra? Fango”: così Massimiliano Castagna, candidato sindaco per la Lega Nord e Fratelli d’Italia a San Benedetto, risponde “al tam tam sui social network fatto da notizie del tutto infondate circa una fantomatica mia vicinanza politica al centrosinistra in passato”.

Secondo Castagna: “E’ un fango poco produttivo e può essere solo un boomerang per chi lo ha partorito. Ci sono testimonianze nel tempo del mio pensiero liberale e moderato proprio del centrodestra. Per questo ho deciso di intervenire per ristabilire la verità sulla mia persona. Potevo immaginare, non vivendo di politica, e soprattutto per essere una persona libera, che avrei suscitato attacchi personali una volta presentata la mia candidatura a San Benedetto. Come si sa, le bugie hanno le gambe corte e chi mi conosce personalmente e professionalmente sa altrettanto bene che ciò che qualcuno sta divulgando è falso ed infondato e va stroncato subito per chi ha modesti argomenti usa questo. Ribadisco che il mio progetto nasce dal basso perché molti professionisti, imprenditori e cittadini mi hanno spinto a creare un movimento civico che ha raccolto l’adesione di partiti come la Lega e Fratelli d’Italia“.

“A differenza di altri politici, magari anche degli stessi che scrivono falsità sul mio conto, resto coerente al mio percorso negli anni che è e resta nel centrodestra – conclude – Ritengo che per un progetto serio oggi occorra un percorso inclusivo: la necessità di allargare a chi si riconosce nei valori cattolici del centrodestra ma che non ha voluto aderire ai partiti. Chi oggi mi accusa di essere stato in lista civica senza alcuna presenza di partiti mi fa tenerezza perché capisco la sua debolezza politica. Non riesce a trovare contenuti progettuali e politici per contrastare la voglia di creare un futuro diverso e sostenibile per famiglie, per i giovani senza lavoro, per i lavoratori e le imprese di una città, San Benedetto, nella quale ho scelto di vivere e di lavorare da oltre vent’anni”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 596 volte, 1 oggi)