Classifica. Più che un disappunto questo mio è un appunto. Ho letto che la Samb ha come traguardo finale il raggiungimento di 72 punti. Deve essersi trattato di errore aritmetico sul quale non conviene basarsi perché molto pericoloso. Direi chiaramente insufficiente in questo momento.
Chi l’ha scritto non ha fatto i dovuti conti e ha riportato la cifra come gli è stata detta, magari in fretta e furia. Quella giusta è infatti 82 punti, matematicamente parlando. Ecco perché: ci sono ancora 36 punti a disposizione (12 gare) che porterebbero il Matelica, se le vincesse tutte, a punti 81.
Alla Samb per arrivare a 82 ne servono 28, non deve cioè perdere più di otto punti.
Se arrivasse a 72 difficilmente manterrebbe il primato. Infatti, per mantenerlo il Matelica dovrebbe perdere 10 punti (nove per lo spareggio), cosa che il suo cammino attuale non lascia prevedere.
Concludo: la cosa migliore, come dice Palladini, è pensare di gara in gara senza fare ragionamenti (in questo momento) sui punti da conquistare. Peggio ancora se il punteggio da conseguire (in questo momento) non è quello giusto. Il calcio è un gioco ‘subdolo’ e tutto può succedere se si pensa che il traguardo è più vicino di quanto lo sia realmente. In atletica in una gara di 5000 metri, con l’avversario dietro di 3-400 metri in prossimità del traguardo, si può pensare a dosare le forze, nel calcio no.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.447 volte, 1 oggi)