GROTTAMMARE – Conoscevo Fabio Novelli. Nella serata del 31 gennaio ho avuto la notizia terribile. Fabio non c’era più. Shock e panico sono state le mie reazioni. Non potevano essere diversamente.

Conoscevo Fabio Novelli. Ho avuto la fortuna di condividere con lui infanzia e adolescenza. Asilo, elementari e medie insieme. Alle superiori prendemmo strade diverse ma questo non causò comunque un allontanamento. Rimanevano tante le occasioni per incontrarci. Partitelle di calcetto, in strada (abitavamo vicini), in giro con la bicicletta, al bar degli amici. Rimpatriate condite da cene e semplici bevute al pub.

Fabio Novelli era una persona semplice. E meravigliosa allo stesso momento. Anche grazie alla sua semplicità. Era davvero gradevole stare in sua compagnia. Chi non lo conosceva ma ne aveva comunque la possibilità di scambiarci qualche parola, rimaneva ben impressionato dai suoi atteggiamenti gentili e garbati. Dal suo splendido sorriso. Accecante e solare. Parlarci ti donava tanta leggerezza e piacere.

Ho avuto la fortuna di condividere con Fabio tante gioie e risate. Anche momenti difficili. Tantissime persone hanno avuto la mia fortuna. E contemporaneamente soffrono con me.

Fabio Novelli non utilizzava “Social Network”. Non erano di suo gradimento. Ma era comunque molto presente. Sapevi dove trovarlo e lui era sempre disponibile.

Ci mancherai Fabietto. Non ti dimenticheremo mai.

Ti voglio bene amico mio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 16.449 volte, 1 oggi)