TERAMO – Blitz della Squadra Mobile. Alle 20 del 29 gennaio è stata segnalata al 113 la presenza di un uomo sospetto che si era introdotto in un condominio di via Morganti a Teramo. Gli agenti sono giunti nell’area. Veniva riferito a loro che erano stati uditi dei rumori dal primo piano.

I poliziotti hanno bloccato gli accessi al condominio e piantonato l’esterno e mentre uno di loro si arrampicava sul balcone del primo piano per verificare eventuali segni esterni di effrazione, da una finestra del retro un uomo usciva fuggendo sul balcone. Al primo tentativo di bloccarlo il malvivente ha scagliato contro l’agente uno stendino dei panni ed altro materiale. Il ladro, scavalcando la ringhiera, si è lanciato verso una vicina tettoia per poi allontanarsi verso il parco fluviale.

La fuga tra gli sterpi è durata comunque poco: senza mai perderlo di vista gli agenti lo hanno bloccato e arrestato.

L’attività d’indagine ha anche consentito di verificare che l’arrestato, poco prima dell’intervento delle Volanti, aveva già perpetrato un furto con la sottrazione in un cassetto di una camera da letto di due orologi, alcuni monili in oro e 250 euro in banconote.

Inevitabili le manette per M. R., 55enne della provincia di Roma residente a Teramo. Nella mattina del 30 gennaio sarà giudicato con rito direttissimo presso il Tribunale di Teramo.

Prosegue l’attività di ricerca di altri beni sottratti poiché al momento i proprietari dei due appartamenti non sono ancora certi e anche elementi per l’ individuazione di un eventuale complice.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 706 volte, 1 oggi)