Scarica qui il documento necessario: Mod.-Dichiarazione-sostitutiva-di-atto-di-notorietà

GROTTAMMARE – “Chi non utilizza l’accesso non deve pare il Cosap, anche in presenza di marciapiede smussato”. Chiarezza ed equità fiscale hanno guidato il raggiungimento dell’accordo tra l’Amministrazione  e la società Andreani Tributi, titolare del servizio di riscossione tributi sul territorio comunale, rispetto alla questione Cosap. A fine dicembre, infatti, la ditta Andreani Tributi aveva fatto recapitare circa 400 diffide ad altrettanti cittadini per omessa dichiarazione di Occupazione del Suolo Pubblico relativa all’anno 2010, scatenando le proteste di un buon numero di destinatari e richieste di chiarimento da parte dell’Amministrazione comunale stessa.

L’accordo è il risultato dell’incontro tenutosi il 14 gennaio scorso, al quale hanno partecipato il sindaco Enrico Piergallini e il vice Alessandro Rocchi, i tecnici comunali Giuliana Crescenzi (responsabile area finanziaria) e Monica Danesi (responsabile servizio Tributi) e, per la ditta Andreani Tributi, l’amministratore Giampiero Sassu e l’avvocato Alberto Tasso.

I contenuti dell’intesa si svilupperanno con le seguenti azioni:

-Andreani Tributi si impegna a compiere la verifica di tutte le posizioni che hanno comportato l’emissione della diffida, dando precedenza a quelle degli utenti che hanno già inviato istanza di riaccertamento;

– è stata accolta la richiesta dell’amministrazione comunale di applicare la sanzione per omessa dichiarazione solo per il primo anno di contestazione;

– si procederà all’esenzione del pagamento del canone per quanti dimostrino l’effettivo mancato utilizzo del passo carrabile, nonostante la presenza di scivoli sul marciapiede o di altri manufatti, e dichiarando (mediante apposito modulo) di non essere interessati all’utilizzo dell’accesso si impegnino a consentire eventualmente il ripristino del marciapiede e del parcheggio pubblico nello spazio antistante il proprio ingresso;

– saranno annullate le diffide relative a casi di accessi “a raso” (cioè privi di marciapiede) che non presentano segnali di divieto di sosta;

– dovranno essere annullate le diffide inviate ai singoli condomini perché l’avviso deve essere emesso a nome del condominio o suo amministratore.

“Con queste linee guida che il Comune ha concordato con Andreani Tributi il pagamento della COSAP sarà per i cittadini molto più equo – affermano il sindaco Piergallini e il vice Rocchi nel commentare i risultati dell’incontro – Con queste direttive riusciamo a fugare i numerosi dubbi che erano emersi a seguito dell’accertamento, nonché ad eliminare gli errori che in tanti casi si sono verificati. Abbiamo inoltre chiarito l’aspetto più difficile della questione e cioè: se un residente di Grottammare si trova davanti all’ingresso del proprio garage uno scivolo del marciapiede che non utilizza deve pagare il tributo COSAP? Finalmente è chiaro che non deve pagare”.

“I cittadini non abbiano fretta di pagare – ribadiscono gli amministratori – Hanno infatti a disposizione l’intero il mese di febbraio per verificare la loro posizione e fare i necessari approfondimenti”.

Per ottenere maggiori informazioni e chiarimenti i cittadini potranno rivolgersi presso gli uffici della Andreani Tributi siti in via Capriotti (0735.395105) o presso l’Ufficio Tributi del Comune (II piano Palazzo Ravenna, 0735.739212).

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 579 volte, 1 oggi)