SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Valanga di iniziative pubbliche in vista delle primarie del 6 marzo. I quattro candidati del Pd hanno acceso i motori, con appuntamenti itineranti in giro per la città.

Il più attivo in tal senso è Paolo Perazzoli. Venerdì dal Bar Agraria di Porto d’Ascoli è partita la campagna d’ascolto “Disegniamo il Futuro”, a cui seguirà un altro appuntamento venerdì alle 18.30 presso l’Accademia di Via Risorgimento. Weekend ricco, con un incontro con i concessionari di spiaggia sabato allo Chalet La Conchiglia e altri due domenica, a Le Petit Cafe di Piazza Tortora alle 10.30 e al Circolo Ponterotto alle 16.30.

Margherita Sorge risponde con “SbtLab”. L’evento, previsto per sabato alle 17.30 presso la Bocciofila di Via Sgattoni a Porto d’Ascoli, sarà l’occasione per offrire idee, contributi e proposte per la città.

I sostenitori di Antimo Di Francesco dovranno invece aspettare fino al 23 gennaio, giorno in cui si terrà una convention all’Hotel Calabresi. Successivamente cominceranno i confronti nei quartieri. I primi sei momenti di ascolto riguarderanno la parte sud della città: Ragnola, Porto d’Ascoli Centro e Mare, Sentina, Agraria, Salaria e Fosso dei Galli. “L’obiettivo – dice Di Francesco- è realizzare 100 iniziative insieme ai cittadini fino al 5 marzo”.

Chi per adesso tace è Tonino Capriotti. “La prossima settimana definiamo con il gruppo il calendario – afferma il renziano – speriamo che nel frattempo si siano fissate regole”. Queste, secondo indiscrezioni, potrebbero essere stilate dalla direzione nazionale del partito il prossimo 22 gennaio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 508 volte, 1 oggi)