CUPRA MARITTIMA – In occasione del primo anniversario della morte dell’archeologo Eugenio Maria Beranger, sabato 9 gennaio si è tenuta presso la sala Consiliare del Comune di Cupra Marittima, una importantissima Conferenza curata dall’Archeoclub d’Italia sezione di Cupra Marittima e dall’Assessorato alla cultura, presente l’assessore Mario Pulcini.

Per l’occasione la relatrice dottoressa Patrizia Fortini responsabile del Foro romano per la Soprintendenza ai beni archeologici di Roma, ha presentato i risultati del recente studio sul Lapis Niger, ovvero il santuario arcaico che secondo la leggenda ricorda la sepoltura di Romolo. Secondo le recenti scoperte effettuate dalla dottoressa si è arrivati a scardinare molte delle certezze fin ora consolidate sul Foro romano, infatti dall’analisi degli ultimi dati sembrerebbe che Roma nacque due secoli prima rispetto a quanto fin ora conosciuto, ben 900 anni prima della nascita di Cristo.

Numeroso e qualificato il pubblico presente, che ha seguito con vivo interesse le novità che la dottoressa Fortini ha presentato. Per Cupra, si è trattato di un gradito ritorno della prima studiosa della Cupra romana, che con i sui studi ha  permesso l’inizio  valorizzazione del sito archeologico Cuprense.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)