SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato, giunto in redazione da parte del Comitato per la Riqualificazione dello stadio “Fratelli Ballarin”

Dal 2007, anno di costituzione del Comitato per la riqualificazione dello stadio F.lli Ballarin, ad oggi sono state dette e scritte molte parole sulla questione del vecchio impianto sportivo. Evitando di entrare in inutili polemiche, quello che ci preme ribadire è che la prossima amministrazione comunale non potrà sottrarsi dall’ affrontare la risoluzione del problema.

Nel corso degli anni, il Comitato ha presentato delle proposte concretizzatesi, nel 2010, nell’idea progettuale “Un’Onda per il Ballarin”, progetto donato alla città dal Comitato. Il nostro auspicio, sia che si intraprenda la ristrutturazione dello stadio, per consentire  alle società sportive di esercitare le proprie attività , sia che lo si trasformi in uno spazio polifunzionale, atto ad ospitare eventi di carattere culturale, è che la destinazione  rimanga ad uso pubblico.

Vorremmo che tale scelta, qualunque sarà la nuova amministrazione, fosse determinata non da un ristretto numero di persone in una riunione di giunta, ma sia l’occasione per aprire un dialogo che porti ad un intervento largamente condiviso dalla cittadinanza, primo tassello di una riqualificazione dell’intera area portuale.

A tale scopo, questo Comitato si farà promotore ed organizzatore nelle prossime settimane di un assemblea pubblica dove i comitati, le associazioni e i cittadini sambenedettesi  potranno chiedere ai candidati sindaci alle prossime elezioni, quali sono le proposte e i loro impegni sul Ballarin.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 397 volte, 1 oggi)