PEGORIN 7 Forse gli si poteva chiedere di più sulla punizione di Degano che lo trafigge in apertura, si riscatta sullo stesso Degano pericoloso sempre su calcio di punizione. Nella ripresa bravo su Cossu e Degano ed evita la beffa finale sempre su punizione di Degano.

MONTESI 6,5 Dà un grande appoggio sulla corsia destra, dove raddoppia spesso le incursioni di Palumbo. Peccato che, mancino natutale, ripieghi poi sul piede preferito per i traversoni, perdendo qualche secondo.

FLAVIONI 6,5 Iotti gioca sulla sua fascia ed è un avversario difficile. Lui comunque gioca un primo tempo senza timori, spingendo anche in attacco. Offre un assist d’oro a Titone.

BARONE 6,5 Suo l’assist per Sabatino. Dà ordine alla mediana e va spesso al tiro pericoloso anche se nella ripresa non riesce ad agire da filtro, da vecchio “mediano” insomma.

SALVATORI 7 Mette la museruola a Molinari, con l’aiuto determinante di Conson. Sono una coppia oramai molto affiatata. Ha una buona occasione su colpo di testa nel finale, ma sbaglia.

CONSON 7,5 “Ciclopico” ma con buona vista. Ci si perdoni la battuta ma il centrale napoletano gioca un’altra gara mastodontica, facendo assaggiare chili e centimetro ai vari Molinari e Degano.

TITONE 6 Nel primo tempo semina molto ma raccoglie meno. Nella ripresa pericoloso su punizione poi fa strozzare in gola l’urlo a tutto il Riviera quando spara alto da pochi metri l’invito dal fondo di Flavioni. Sostituito da Pezzotti.

PEZZOTTI 6 Palladini spera in un suo colpo magico nel finale, come accaduto sovente in precedenza.

SABATINO 7 Nello spartito rossoblu lui è la nota chiamata ad oscillare tra centrocampo e attacco, così ogni volta che l’azione sale dalle parti di Palumbo o Titone va in appoggio offensivo a Sorrentino. Nel primo tempo realizza un altro gol e ne sfiora un secondo forse ancor più facile.

SORRENTINO 6 Grande generosità e capacità di gestire il pallone, ma nel primo tempo non arriva mai al tiro.

PALUMBO 7 Gara di elevata qualità abbinata a quantità. Imprendibile sulla corsia esterna, aiuta spesso anche in difesa. Commette una ingenuità nel finale quando commette un fallo nervoso che gli costa l’ammonizione, in una zona del campo dove i canarini erano innocui. Meno male che sul tiro impossibile di Degano è pronto Pegorin.

RAPARO 6 Discreto primo tempo, anche se gli capita ogni tanto il “black out” inspiegabile. Viene ammonito e Palladini preferisce sostituirlo.

BALDININI 6 Al posto di Raparo ma anche stavolta ci è sembrato distante dal giocatore spesso risolutivo ammirato fino ad un anno fa, pur non essendo la sua prestazione insufficiente.

FIORETTI ng Esordio nel finale, arriva al tiro ma nulla di fatto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 892 volte, 1 oggi)