SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nessuna ipotesi di ritiro per Antimo Di Francesco. La voce che circola da settimane all’interno del Partito Democratico viene seccamente smentita dal diretto interessato. “Da circa un mese – dice il segretario provinciale dei democrat – ho avviato incontri capillari con i cittadini per ascoltare e confrontarmi sui temi prioritari, sulle problematiche e sulle aspettative, ma soprattutto per raccogliere idee, suggerimenti e proposte. Sto riscontrando un grande e crescente entusiasmo e soprattutto la voglia di aprire una fase nuova e di mettere in campo un progetto concreto, innovativo e di prospettiva per San Benedetto”.

Gli incontri tematici partiranno invece dopo l’Epifania e interesseranno quartieri, associazioni di categoria e componenti sociali, economiche e produttive del tessuto cittadino. “Il 23 gennaio si terrà la prima convention e a febbraio una seconda importante iniziativa“, prosegue Di Francesco. “Sempre a gennaio, a metà mese, è stata programmata una cena di autofinanziamento”.

Riguardo alla sede, per ora l’ex assessore non emulerà Perazzoli e Sorge: “In questa fase sarà itinerante nei luogi di incontro con la gente. La sede elettorale la aprirò invece all’indomani delle primarie, quando sarò il candidato sindaco. Si tratterà di una sede elettorale al centro di San Benedetto e di un’altra a Porto d’Ascoli”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 427 volte, 1 oggi)