SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa di trovare un acquirente, l’ex scuola materna di Via Petrarca viene ceduta in comodato d’uso gratuito alla clinica Stella Maris.

Lo ha deciso la giunta, approvando una delibera che ufficializza la possibilità per la Casa di Cura Privata di utilizzare l’immobile fino al 31 luglio 2016, quando questo tornerà in possesso dell’amministrazione comunale.

Nel settembre 2014 il Consiglio Comunale aveva approvato il piano delle alienazioni inserendo nella lista anche la struttura in disuso da oltre cinque anni. L’ex scuola era stata valutata 686 mila euro, ma l’ultima asta svoltasi lo scorso 18 dicembre è andata deserta.

Ad oggi l’edificio è in stato di abbandono. Motivo per cui il Comune ha optato per il coinvolgimento della Stella Maris, situata nella vicina Via Murri. La clinica collocherà lì una postazione mobile per la risonanza magnetica, in attesa di dotare il proprio immobile dello spazio necessario da destinare a tale funzione.

La società si impegnerà a dotare tutta la struttura dell’impianto di illuminazione, a ripristinare le dotazioni di tutti i bagni presenti (pure quelli non necessari alle proprie funzioni), nonché a farsi carico della riattivazione di tutte le utenze che rimarranno a loro carico.

Un anno fa la vecchia scuola era finita al centro di una dura polemica tra l’ex ministro Antonio Guidi e il sindaco Giovanni Gaspari. Il terreno interessato era stato donato alla città dai genitori dell’esponente di Fratelli d’Italia, che si era addirittura presentato in Consiglio Comunale per opporsi all’alienazione del manufatto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.907 volte, 3 oggi)