SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si conferma un successo l’appuntamento al Paese Alto col Natale al Borgo.
La diciannovesima edizione della manifestazione in dialetto sambenedettese si è svolta il 26 e 27 dicembre, portando in scena nove scenette in vernacolo.

Il filo conduttore delle storie è stato il malocchio inserito all’interno della vita quotidiana.

Questi i titoli proposti: “La matre ‘nna capete ccuse”, “Sta moije mine jè na vernecchire”, “La moije santa de Necole”, “Contre lu malucchie”, “La nonne Felumene”, “Ciaja na’ uleije grossa prassà”, “Quesse ce tere la mmalaore”, “La magare” e “Ssaa’ ccascate loche la socere”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 757 volte, 1 oggi)