CUPRA MARITTIMA – Lo splendido “Museo archeologico del territorio” ha ospitato nei giorni scorsi la settima tappa del progetto “Camminate dei musei”, iniziativa della Cooperativa DSA realizzata in collaborazione con la Regione Marche che ha sostenuto il progetto.

Il museo, visitato grazie alla collaborazione dell’Archeoclub di Cupra Marittima, ha sede nel Palazzo Cipolletti e comprende un percorso articolato su tre piani contraddistinte da tre sezioni.

La sezione picena ha permesso di illustrare ai partecipanti alcuni aspetti della vita della comunità cuprense come i rituali funerari, i modelli abitativi, le usanze tipiche e le produzioni artigianali specifiche come il contenuto della stipe votiva.

La sezione preistorica, invece, ha permesso al numeroso gruppo proveniente da Marche ed Abruzzo, di ammirare le testimonianze della frequentazione dei gruppi umani nel territorio di Cupra Marittima dal Paleolitico inferiore al Neolitico ed all’età del bronzo.

 La sezione romana ha fatto conoscere ai visitatori la storia di Cupra Marittima dal momento dell’istituzione del municipio, intorno al 49 avanti Cristo ed ai successivi avvenimenti compreso anche il fatto che la città è diventata in età imperiale un fiorente centro commerciale.

L’iniziativa “Camminate dei musei” è finalizzata a promuovere la conoscenza di musei e strutture che sono fuori da grandi circuiti turistici e culturali ma che meritano di essere assolutamente valorizzati proprio per la loro ricchezza e per la loro importanza nel territorio.

Il progetto è promosso in collaborazione con l’AGCI Marche, con l’U.S. Acli Marche, con l’ASD Truentum e con l’Associazione ACCT e si concluderà in questo mese di dicembre.

L’iniziativa è gratuita, e per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al numero 3939365509 oppure consultare facebook nella pagina della Cooperativa DSA.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)