SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stato allestito nell’atrio della sala consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto un piccolo presepe realizzato dai tecnici del settoreSviluppo e qualità del territorio e dell’economia locale” Piero Brandi, Giovanni Ciarrocchi, Massimo Forlini, Gian Mario Pagani che hanno dedicato parecchie ore del loro tempo libero a dare forma e vita a cartone, legno, tessuti. 

La scena della natività si svolge idealmente nell’area portuale di San Benedetto del Tronto. Il bambino Gesù nasce ai piedi della prua del Geneviève, l’ultimo motopesca atlantico della flotta sambenedettese, mentre i Re Magi sono a bordo di una imbarcazione di epoca romana che sta per attraccare al porto. 

Questo il significato dell’opera, così come descritto dagli autori: il relitto deteriorato e fatiscente rappresenta la nostra società, con le sue paure e i suoi problemi. La nascita del “Salvatore” all’interno della prua prefigura una nave rinnovata che solca l’Oceano, come una società rigenerata che solca i mari dell’esistenza. Inoltre la barca è simbolo del Cristianesimo, la rete è l’opera della Chiesa, i pescatori sono gli apostoli e i pesci coloro che entrano nella Chiesa. 

Il presepe sarà visitabile fino al 6 gennaio in giorni e orari di apertura del Municipio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 252 volte, 1 oggi)