SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In questo week end è tornata in Riviera la Fiera di Santa Lucia. Il tradizionale mercatino è stato piazzato, come di consueto, al centro e in alcune vie adiacenti. Ma una parte contesta in maniera civile la “poca visibilità” ricevuta.

Sono alcuni commercianti di via Calatafimi che hanno fatto notare sui Social Network che nell’area di piazza San Giovanni Battista sono state piazzate poche bancarelle. “Non capiamo sinceramente il motivo dell’accorpamento di molte bancarelle nella zona centrale che comunque è un’area ugualmente visitata dai cittadini e forestieri quotidianamente – afferma una commerciante che ha contattato la nostra redazione – Poteva essere una bella occasione per rilanciare alcune zone ‘periferiche’ del centro e in particolare la nostra. Ci dispiace a essere relegati semplicemente come un parcheggio. Una presenza massiccia di bancarelle avrebbe fatto comodo anche alle nostre attività. Vorremmo chiedere all’amministrazione comunale il motivo di questa scelta che noi vediamo come un’opportunità mancata per rilanciare le attività di via Calatafimi, martoriate di recente dai lavori”.

In effetti i commercianti sono ancora amareggiati per le conseguenze delle opere di ristrutturazione delle condotte fognarie. “Certo, erano lavori doverosi che dovevano essere eseguiti per risolvere il grave problema degli allagamenti a causa del maltempo – dichiara la commerciante – ma abbiamo comunque subito una forte penalizzazione economica sia negli incassi sia nella visibilità. Ripeto, secondo noi la Fiera di Santa Lucia poteva essere una buona occasione per rilanciare la nostra zona”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)