MONTEPRANDONE – Tre punti a tutti i costi. L’Handball Club Monteprandone è ferma al successo di fine novembre contro Camerano. Al Colle Gioioso, si capisce. Ma dopo i segnali di crescita palesati a Teramo, contro la capolista NHC, i celesti proveranno a risollevarsi da quell’antipatico terzultimo posto.

Sabato 12 dicembre, alle 18, ecco la sfida interna con Guardiagrele, appaiata a quota tre a Monteprandone. Occasione ghiottissima, insomma. Tanto più che coach Vultaggio ha la squadra al completo, fatti salvi gli squalificati Cani e Marucci. Quella contro gli abruzzesi è la penultima partita del 2015 (sipario con la trasferta di Osimo), l’ultima davanti al pubblico amico. Monteprandone vuole salutare la sua gente nel migliore dei modi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 151 volte, 1 oggi)