SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una serie di cambiamenti normativi, imposti dall’Unione Europea, recepiti dall’Italia e poi dalla Regione Marche, anche il Comune di San Benedetto ha fatto ripartire le ispezioni sugli impianti termici con lo scopo di sostenere il contenimento dei consumi energetici e promuovere il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici.

E’ bene chiarire che un conto sono le operazioni di controllo e manutenzione dell’impianto, che devono eseguire ditte abilitate secondo la periodicità indicata dalla ditta costruttrice, un altro conto sono le verifiche sul rispetto su questi adempimenti, di competenza delle Province per i Comuni sotto i 40 mila abitanti, dei singoli Comuni quando hanno più di 40 mila residenti.

Da ottobre 2015, dunque, il Comune di San Benedetto del Tronto ha avviato la campagna d’ispezione sugli impianti termici riferita ai bienni di autocertificazione 2009/2010 e 2011/2012 affidando il servizio ad un soggetto esterno individuato a seguito di pubblicazione di bando. Si tratta della ditta Itambiente S.r.l. (numero verde 800756756, fax 0735 – 560210, e mail Impiantitermici.comunesanbenedetto@itambientesrl.it) che subentra all’Azienda Multi Servizi che lo svolgeva in precedenza.

Le ispezioni saranno effettuate previo sorteggio degli utenti iniziando dai soggetti non auto dichiarati o che non hanno fatto pervenire la documentazione di legge all’Ente preposto: agli utenti viene inviato un avviso tramite posta con data e modalità di esecuzione del controllo. Gli ispettori sono muniti di apposito tesserino di riconoscimento rilasciato dal Comune.

Le operazioni di verifica effettuate dall’Ente sono gratuite in caso soggetto regolarmente autodichiarato con il relativo bollino verde (ove necessario). Altrimenti il costo a carico dell’utente non in regola è di 70,70 euro, salvo i casi in cui il reddito familiare annuo, così come attestato dall’ISEE, non è superiore al valore annuo dell’assegno sociale e comunque è inferiore a 5 mila euro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 622 volte, 1 oggi)