PEGORIN 6 Attento sulle conclusioni dalla distanza, forse poteva avventurarsi in uscita in occasione del gol ospite, anche se la posizione era molto angolata.

MONTESI 6,5 A nostro avviso è uno dei migliori terzini under visti con la maglia rossoblu in questi anni, con l’unica pecca che è costretto a giocare a destra nonostante sia un mancino. Forte fisicamente e propenso ad appoggiare la fase offensiva, come si vede raramente nei pari età.

FLAVIONI 6 Non erano sbagliate le impressioni relative alle sue prime apparizioni, ovvero di un terzino con buona capacità di tenere la posizione. Un po’ più timido quando si tratta di appoggiare il centrocampo, ma va bene così.

BARONE 6,5 Col 4-3-3 torna ad essere il centrocampista d’ordine che conoscevamo, è lui che beneficia più di tutti del ritorno al vecchio schema.

MATTIA s.v. dà il suo contributo nei minuti finali.

CASAVECCHIA 6 Qualche piccola sbavatura concede qualche spazio di troppo agli attaccanti ospiti. Molto meglio nella ripresa, anche se sbaglia il fuorigioco in occasione del gol di Marolda.

CONSON 6,5 Forse con Salvatori ha trovato l’equilibrio ideale, mentre oggi, assieme a Casavecchia, i meccanismi difensivi automatici visti nelle ultime giornate sono risultati un po’ macchinosi, e così anche il colosso della difesa della Samb è parso meno sicuro, almeno nel primo tempo, poi nella seconda frazione gli avanti ospiti non si sono notati.

TITONE 8 Suo lo zampino sul gol di Sorrentino, e se sembra un po’ affannato rispetto ai suoi abituali livelli, ricorda, con il sinistro al volo che vale il 3-1, di essere un giocatore di altra categoria. Quando negli altri cala il carburante iniziale, lui continua a girare a mille, e a quel punto sono davvero dolori. Si supera quando conquista l’ennesima punizione, stavolta dal limite, e poi la trasforma con una conclusione perfetta.

PEZZOTTI 7 Dispiace vederlo in panchina anche perché ha doti che meriterebbero sempre la maglia da titolare. Il suo ingresso comunque conferma che si tratta di giocatore in grado di dare apporto importante in qualsiasi momento. Infatti è autore di alcune giocate eccelse che ottengono l’applauso del pubblico di casa, e poi corona il suo ingresso con una prodezza balistica che vale il 5-2.

SABATINO 8 Cinque gol in quattro mesi non sono pochi per un centrocampista. Al di là della marcatura si dimostra ancora una volta elemento cardine di questa Samb, centrocampista completo in grado di difendere, attaccare e segnare.

SORRENTINO 6,5 Una occasione da gol, un gol. Fa quello che si chiede ad un attaccante, nonostante giochi in un ruolo che non si adatta perfettamente alle sue caratteristiche di manovratore offensivo.

VALLOCCHIA s.v.

PALUMBO 7,5 Davvero buono il suo primo tempo sulla corsia destra ma come avvenuto già contro l’Avezzano, spostato a sinistra i suoi movimenti diventano ancor più imprevedibili e riesce ad essere ancora più pericoloso. Nella ripresa torna a destra e continua ad esprimersi a livelli elevati. Peccato davvero abbia poca propensione al tiro e alle marcature, se Palladini riuscisse a migliorare questo suo aspetto ne farebbe un giocatore di ben altre ambizioni.

BALDININI 6,5 Non si fa trovare impreparato all’esordio stagionale, entra nell’azione dell’1-0 e si dimostra calciatore universale, capace di inserirsi continuamente nell’azione offensiva.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.104 volte, 1 oggi)