SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quattro progetti per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane e degradate. Il Comune risponde all’invito del Governo, al quale chiederà un finanziamento di 1,3 milioni per realizzare il prolungamento della pista ciclabile di Via Moretti fino all’intersezione con Via Piemonte, per mettere mano ad una proprietà comunale in fase di degrado situata in Vicolo Firenze al fianco del Palazzo Piacentini, per l’intervento presso l’ex scuola Castello volto alla valorizzazione della parte museale e per la sistemazione del giardino dello stesso Palazzo Piacentini, ad oggi non fruibile dalla cittadinanza.

Niente da fare invece per l’ex Municipio di Piazza Battisti: “Non potevamo sforare il limite di 2 milioni e abbiamo dovuto rinunciare”, spiega l’assessore all’Urbanistica Paolo Canducci. “Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 26 ottobre e c’è stato bisogno di un grande impegno perché i tempi erano ristrettissimi. La delibera obbliga gli enti ad un cofinanziamento di 870 mila euro e noi rispettiamo questi requisiti”.

Il Comune ha deciso di dedicarsi al quadrilatero confinante a sud con l’Albula, ad ovest con l’Autostrada, ad est con Via Piemonte e a nord col Paese Alto.

La partecipazione al bando è stata possibile grazie alla sinergia dei settori Progettazione Opere Pubbliche e Sviluppo del Territorio con gli architetti Aleandro Orsini e Sonia Calvelli. Il coordinamento è stato invece affidato alla società MeltingPro Learning di Roma.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 234 volte, 1 oggi)