MARTINSICURO – Nella mattinata del 24 novembre 2015 si è tenuto in Comune un incontro tecnico finalizzato ad esaminare i risultati delle tre campagne di rilevamento della qualità dell’aria resi noti dall’Arta.
Al tavolo hanno preso parte l’Arta di Chieti e di Teramo, la Provincia, il consulente ed il responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune di Martinsicuro.

“Dopo aver premesso che i risultati dei monitoraggi – dice il sindaco Paolo Camaioni – hanno generato diverse apprensioni nella cittadinanza, l’incontro si è incentrato sulla possibilità di individuare le origini delle criticità e sulla valutazione degli strumenti per rimediare a questa situazione. I tecnici hanno confermato che i risultati delle tre campagne dell’anno in corso rispecchiano in linea di massima quelli del 2013 e che le misurazioni effettuate non possono dare risposte sulle effettive sorgenti delle emissioni anomale anche se si può ipotizzare che sono di derivazione industriale. L’Arta di Chieti, recependo una nostra proposta formalizzata all’inizio dell’incontro, ha suggerito al Comune l’acquisto ed il posizionamento di una centralina fissa, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione. La Asl di Teramo ha chiarito di non essere nelle condizioni di esprimere un parere sanitario sui risultati delle campagne di rilevamento circa la correlazione delle esposizioni di tipo ambientale con effetti sanitari a causa della necessità di approntare studi scientifici ed indagini epidemiologiche che necessitano di tempi appropriati.

Acquisita la disponibilità della Provincia di Teramo e dell’Arta a collaborare in ordine ai controlli da effettuare sulle emissioni in atmosfera da parte delle ditte, abbiamo stabilito di chiedere all’Arta il controllo delle emissioni in atmosfera delle ditte già segnalate negli esposti pervenuti e di chiedere alla Provincia di Teramo ed alla Regione Abruzzo l’applicazione di limiti più restrittivi sulle emissioni in atmosfera compatibilmente con le tecnologie disponibili presso ciascuna ditta.

Inoltre, mi sono impegnato personalmente a commissionare un’indagine epidemiologica volta a determinare gli impatti delle attività produttive presenti nell’area industriale di Martinsicuro.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)