SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Margherita Sorge non doveva cedere al ricatto di chi avrebbe alzato “polemiche strumentali e ingenerose”. Politicamente chi fa di queste polemiche va affrontato e non assecondato. Inoltre è un autogol in vista della sfida con gli altri aspiranti sindaco del Pd.
Sarebbe infatti inspiegabile spiegare perché si dimetta ora da un incarico che non presenta incompatibilità di legge né di Statuto di partito. A questo punto quindi Margherita avrebbe sbagliato a restare in sella per tre anni, perché si sarebbe dovuta dimettere già nel 2012.

Leggi qui

Oltretutto, poiché si candida a fare il sindaco e vuole farlo per dieci anni, dovrà chiarire in campagna elettorale: a) se i componenti della sua eventuale giunta oltre che il consiglio comunale saranno soggetti a “dimissioni” qualora si candidassero alle primarie per le regionali, per il Parlamento, per il Parlamento Europeo… b) se si dimetterà durante il mandato qualora decidesse di partecipare a delle primarie per il secondo mandato come fatto dal suo sindaco attuale Gaspari.
Oltretutto se Margherita ha queste convinzioni (anche se a leggere quel che dice no) può iniziare una battaglia interna al partito assieme a Fabio Urbinati e a quanti vorranno unirsi per modificare lo Statuto obbligando alle dimissioni i componenti del Pd eletti che decidano di partecipare alle primarie o a concorrere ad altre elezioni.

Ricordiamo ad esempio che durante le primarie che videro impegnata Margherita Sorge nel 2012, parteciparono Stefano Corradetti (capogruppo consiliare del Pd in Ascoli), Anna Casini (attuale vicepresidente regionale) e Luciano Agostini, parlamentare in carica. Si doveva dimettere anche Corradetti? Agostini ha sbagliato a non dimettersi mentre concorreva alle primarie per la sua riconferma?

Ovviamente la mia è una provocazione, perché ciò non avverrà mai, ma non si può giocare sulla buona fede dei cittadini fingendo che le dimissioni a fine mandato siano un atto di nobiltà.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 976 volte, 1 oggi)