SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima uscita e prime polemiche. “Non è strettamente compito di un sindaco tutelare l’ordine pubblico, il problema della microcriminalità lo vivono molte città”, ha dichiarato Margherita Sorge rispondendo ad una domanda sul tema della sicurezza cittadina.

Furti, vandalismo, movida molesta. Argomenti assenti nel monologo del candidato sindaco, pronta a chiamare in causa Questura e Prefettura: “Loro hanno il compito di porre dei correttivi”.

Eppure il Testo Unico degli Enti Locali spiega chiaramente quali siano le funzioni del primo cittadino in materia. Recita l’articolo 54: “Il sindaco, quale ufficiale del Governo, sovrintende all’emanazione degli atti che gli sono attribuiti dalla legge e dai regolamenti in materia di ordine e sicurezza pubblica; allo svolgimento delle funzioni affidategli dalla legge in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria; alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, informandone il prefetto.

Inoltre, il sindaco “concorre ad assicurare anche la cooperazione della polizia locale con le Forze di polizia statali, nell’ambito delle direttive di coordinamento impartite dal Ministro dell’interno – Autorità nazionale di pubblica sicurezza”. Può adottare infine “provvedimenti contingibili e urgenti al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana. I provvedimenti di cui al presente comma – si legge – sono tempestivamente comunicati al prefetto anche ai fini della predisposizione degli strumenti ritenuti necessari alla loro attuazione”.

Lo scivolone ha provocato ampio dibattito. Immediata e irritata reazione di Giovanni Filippini, vicepresidente del quartiere Marina Centro nonché referente locale del Coordinamento Nazionale “No Degrado e Mala Movida”: “Sarebbe bastato consultare il Tuel. L’assessore Sorge non si è mai visto di notte dalle nostre parti e non ha mai verificato con mano ciò che accade. Non mi risulta abbia preso a cuore i problemi dei cittadini di questo quartiere”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 910 volte, 1 oggi)