PORTO SANT’ELPIDIO – Il 28 settembre un uomo di origine marocchine era seduto su una panchina del lungomare di Porto Sant’Elpidio quando a un certo punto è stato avvicinato dal connazionale M. A., 32enne. Quest’ultimo, con la complicità di una persona, ha cominciato a colpirlo violentemente al volto con pugni, rubandogli il cellulare prima di allontanarsi velocemente facendo perdere le proprie tracce.

L’aggredito riportò lesioni guaribili in dieci giorni. Grazie ad alcune testimonianze i carabinieri locali, dopo varie indagini, hanno individuato e segnalato all’autorità giudiziaria l’aggressore. Il Tribunale di Fermo ha deciso di emettere un ordine di misura cautelare in carcere nei confronti del 32enne.

I carabinieri di Porto Sant’Elpidio hanno dato esecuzione al provvedimento e arrestato l’uomo. “L’identificazione del complice del 32enne è imminente” affermano i militari di Porto Sant’Elpidio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte, 1 oggi)