SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quattro zone da recuperare. Il Comune di San Benedetto raccoglie l’invito del Governo, che mette a disposizione un fondo per interventi di riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate.

Lo scorso 26 ottobre il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, con l’obbligo di presentare i progetti entro fine mese alla Presidenza del Consiglio.

I soldi richiesti dall’ente rivierasco, circa 2 milioni, verrebbero utilizzati  per prolungare la pista ciclabile di Via Moretti fino all’intersezione con Via Piemonte, per mettere mano al manufatto diroccato adiacente al Palazzo Piacentini, per la ristrutturazione dell’ex palazzo comunale di Piazza Battisti e la sistemazione della zona degli scavi archeologici del Paese Alto in Piazza Sacconi.

In tal senso, giovedì mattina si è svolta in Municipio una conferenza dei servizi a cui hanno preso parte tecnici comunali, rappresentanti della Provincia di Ascoli Piceno e l’architetto Miriam Pompei per la Sovrintendenza. Quest’ultima dovrà concedere il via libera per i lavori nei perimetri sotto tutela paesaggistica.

Come detto, per la presentazione del progetto preliminare c’è tempo fino al 30 novembre.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 533 volte, 1 oggi)