FERMO – Episodio criminale alle prime ore del 26 novembre. A Fermo il proprietario dell’opificio “Ars Picentia” ha sorpreso un ladro all’interno della sua fabbrica. P.C., 40 enne tossicomane e pluripregiudicato  per reati contro il patrimonio, ha aggredito il titolare per darsi alla fuga con un paio di forbici. Il proprietario della ditta, pur ferito, ha bloccato il malvivente consentendone l’arresto da parte degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Fermo.

Gli agenti hanno accertato che P.C. alle 4 era penetrato nei locali della ditta per asportare oggetti di valore ignorando che il titolare fosse già a lavoro. Mentre il 40enne è stato accompagnato presso il Commissariato di Polizia per le incombenze di rito, il proprietario dell’opificio è stato porto all’ospedale di Fermo per le cure mediche.

Dagli accertamenti fatti presso gli Uffici di Polizia è stato accertato che il delinquente prima di penetrare nei locali dell’”Ars Picentia” aveva eseguito un altro furto in una ditta situata nei pressi impossessandosi di un libretto di assegni che è stato ritrovato nelle tasche dei pantaloni. Il rapinatore, come disposto dal magistrato della Procura della Repubblica di Fermo, Nadia Caruso, è stato portato nel carcere di Fermo per rispondere di tentata rapina.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)