SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato, giunto in redazione, da parte del Gruppo Start Spa:

“In riferimento alla mancata fermata dei propri autobus per Roma a Castro Pretorio, la Start S.p.A. comunica che, con delibera n. 329 del 21 ottobre scorso, il Comune di Roma ha vietato a tutte le autolinee statali e ministeriali di effettuare fermate e soste nel perimetro centrale di Roma e, dunque, a Castro Pretorio, Piazza Fiume ed altre zone.

La Start, pur condividendo il rammarico ed il disagio di numerosi viaggiatori per questa improvvisa decisione del Comune di Roma, così come hanno fatto tutti gli altri vettori ha dovuto adeguarsi ed ha dovuto eliminare ogni fermata e sosta non autorizzata, anche in considerazione dei severi controlli disposti dalla polizia municipale, con relative onerose multe e fermo dei bus.

Dunque ora tutte le corse Start da e per Roma – via Salaria – effettuano il seguente percorso: Ascoli Piceno (tutto inalterato), Passo Corese (possibile fermata a richiesta), Autostazione Tiburtina (nuovo capolinea al quale si giunge direttamente da Passo Corese via Raccordo Autostradale e Tangenziale Est).

In positivo, si rileva che, con il nuovo percorso, la durata del viaggio si riduce di 30 minuti.

Analoga e anche maggiore riduzione dei tempi di percorrenza (oltre 30 minuti in meno) si ha per le corse Start- Cardinali via Autostrada A 24 per l’aeroporto di Fiumicino”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.474 volte, 1 oggi)