MARTINSICURO – Il 21 novembre il personale del Nucleo Investigativo CC provinciale di Teramo e del Nucleo Informativo (tutti dipendenti del Reparto Operativo comandati dal Maggiore Massimiliano De Luca) ha effettuato un’operazione antidroga sulla costa Teramana.

Tre arresti in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti a Martinsicuro e Alba Adriatica. In manette alcuni cittadini di etnia rom e un commerciante di Martinsicuro. L’indagine è nata dopo la segnalazione di vari cittadini che nei mesi scorsi avevano notato la presenza di numerosi tossicodipendenti per la compravendita di stupefacenti.

I militari hanno compiuto un pedinamento, osservazione e un controllo del luogo dove avveniva lo spaccio. Nella serata del 21 novembre hanno fatto irruzione rinvenendo e sequestrando circa 11 chili di hashish suddiviso in 120 panetti, nella disponibilità del commerciante. Le successive perquisizioni hanno portato a trovare nei confronti di due conviventi Rom altri tre chili di hashish suddiviso in 30 panetti uguali a quelli sequestrati precedentemente dal commerciante e anche 1,220 grammi di marijuana.

Nell’operazione è stata sequestrata anche l’autovettura Citroen utilizzata dagli individui per la commissione dei reati. Gli arrestati sono comparsi nella mattinata del 23 novembre davanti ai giudici per la convalida dell’arresto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.106 volte, 1 oggi)