Questa mattina presso l’Associazione Pescatori Sanbenedettesi in piazzale Caduti del Mare a San Benedetto del Tronto si è tenuto un convegno dal titolo “Fish & Cheap: sostenibile, locale e fresco” incentrato sull’importante tema della pesca nell’Adriatico, in cui era presente anche l’onorevole Silvia Benedetti.

Protagonista è stato il Progetto del Piano di Sviluppo Locale (PSL) e quello del Gruppo di Azione Costiera Marche sud (GAC), cui hanno aderito varie Associazioni e i Comuni di San Benedetto del Tronto, Grottammare e Pedaso.

Data l’assenza del comune cuprense al convegno, la portavoce del gruppo Movimento 5 stelle “Amici di Bebbe Grillo” Elena Russo coglie l’occasione per sollevare questioni sorte negli anni passati : “L’amministrazione di Cupra nel 2013 non ha aderito al progetto, a differenza degli altri comuni della Riviera delle Palme, impedendo perciò a se stesso e agli operatori del suo territorio di accedere ai consistenti finanziamenti elargiti dalla Comunità Europea.”

“Tali finanziamenti – specifica la Russo – indirizzati al Gruppo di Azione Costiera, fondati sull’importanza dello sviluppo e multisettorialità della pesca, quale strumento per valorizzare le eccellenze del territorio, avrebbero potuto interessare numerosi imprenditori di Cupra Marittima, i quali sono stati privati di questa opportunità di finanziamento, fino all’80 per cento a fondo perduto”.

Conclude Elena Russo: “Miopia politica? Pigrizia mentale? Una svista? Ai posteri l’ardua sentenza. Ciò che rimane da fare è sperare che il nuovo bando GAC di prossima uscita per le annualità 2017-2020, per il quale occorre premunirsi con largo anticipo, non trovi nuovamente impreparata la Giunta D’Annibali, dal momento che l’adesione è gratuita e non comporta eventuali oneri all’amministrazione, ma anzi offre notevoli possibilità di finanziamento.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 876 volte, 1 oggi)