ASCOLI PICENO – Nella mattinata del 19 novembre al Tribunale di Ascoli è stato deciso il rinvio a giudizio per l’imprenditore Sergio Spina (ex presidente della Samb), il maresciallo della Guardia di Finanza Alberto Camposeo e l’ingegnere Ennio Sanguigni.

Sono indagati per la vicenda della presunta vendita, con mancato effettivo pagamento in cambio di informazioni segrete, di un terreno a Cupra da parte di Sergio Spina al maresciallo della Guardia di Finanza Alberto Camposeo. L’ingegner Ennio Sanguigni avrebbe compiuto una perizia contraffatta per la compravendita.

Il rinvio a giudizio è stato fissato per il 24 febbraio 2016 al Tribunale di Ascoli Piceno.

Una decisione che non ha certamente fatto piacere agli avvocati difensori, che però la considerano semplicemente una decisione quasi dovuta in questi casi ma con un rammarico che Voltattorni ha sintetizzato così: “Il mio assistito non ha nulla da temere perché è innocente. Tant’è che non abbiamo bisogno della prescrizione essendo il presunto reato avvenuto nel 2005. Siamo tutti molto sereni. Il maresciallo Camposeo ha addirittura espresso la sua formale rinuncia alla prescrizione. Vuole la verità e come lui lo stesso Sergio Spina”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.003 volte, 1 oggi)