SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tante iniziative a supporto dei genitori, dei bambini e dei giovani. Prosegue l’impegno del Centro per le famiglie per fronteggiare il disagio economico e sociale. Luciana di Stefano spiega che “dal 2001, quando il centro stentava a partire, le attività sono moltiplicate fino a raggiungere oggi ben 12 servizi”.

Riparte una delle prime attività del centro, Favole a merenda, laboratori di letture animate per bambini dai 3 ai 5 presso il Centro sociale primavera e la sede di via San Martino. L’associazione Il melograno unisce ai corsi di formazione per figure che affiancano i genitori ad attività in cui le donne possono incontrarsi nel periodo post partum. Servizio analogo verrà avviata dall’associazione Tangram che ha sviluppato il programma “Gymamma”, un allenamento ginnico rivolto alle neo mamme. Nella sede di via San Martino verranno invece sviluppati corsi di massaggio infantile gestito da Donatella Pomili e lo sportello per i familiari di soggetti affetti da demenza curato dall’associazione Iris… insieme a te.

Presso la sede di via Manzoni saranno invece avviati il servizio Risposte alcologiche (martedì, mercoledì e venerdì) e i laboratori di musicoterapia (martedì dalle 21 alle 23) e di teatro a merenda rivolto ai bambini dai 6 ai 14 anni. In via Manzoni anche l’osservatorio permanente comunale che coordina le associazioni e il centro d’ascolto che mette a disposizione di chi ne ha bisogno le donazioni di privati e fondi comunali (aperto il giovedì dalle 12).

Luciana di Stefano commenta le molte attività sottolineando che “non è scontato incontrare tanta sensibilità”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)