PESARO – Sconfitta netta e senza appello per il giovane team di Aniello, che torna dalla lunga trasferta in casa del Pisaurum con un po’ di amarezza per non averci mai realmente provato, ma anche con la consapevolezza di aver giocato contro un’ottima formazione. Le torri ascolane terminano così il girone di andata, coscienti, al primo giro di boa di un torneo lunghissimo e logorante, di aver fino ad ora onorato un campionato di serie C di alto livello.

Quanto alla gara di Pesaro, i padroni di casa giocano alla grande per 40 minuti: nella prima frazione Ascoli sembra riuscire a tener testa alla Pisaurum, restando in vantaggio per i primi otto minuti dell’ incontro, ma è solo un fuoco di paglia, visto che la squadra di Foglietti domina il resto del match realizzando addirittura 32 punti nel solo secondo quarto. Dopo la pausa lunga, in campo tutti i ragazzi bianconeri classe ’96-’97-’98, cosicché da permettere loro di usufruire di minuti di esperienza che potrebbero tornare utili nel futuro prossimo della squadra e dei singoli giocatori. Prossimo difficilissimo impegno sabato 21 novembre nella “tana” del Matelica.

Pisaurum-Ascoli 90-41

Pisaurum: Bianchi 12, Pompucci 17, Morelli 4, Giacomini 6, Di Noto 4, Vichi 6, Foglietti 5, Giunta 12, Cecchini 8, Benedetti 11, Kokich 4. All Foglietti
Ascoli: Pacelli 7, Belardinelli, Danieli 3, Sifford 7 , Pebole 2, Mattei 6, Omope 1, Cummings, McPherson 2, Tse 9, Camerano 4. All Aniello

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 167 volte, 1 oggi)