SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Operazione della Polizia nella mattinata del 14 novembre. A San Benedetto del Tronto una Volante del Commissariato si è recata presso un negozio di abbigliamento dove la  titolare aveva richiesto l’intervento della tramite 113.

La proprietaria è stata allertata da un proprio dipendente che un giovane aveva occultato alcuni capi di abbigliamento nella borsa che indossava a tracolla e che stava andando via senza pagare. La titolare ha intimato quindi al ragazzo di restituire o pagare la merce ma il ladro ha spintonato la dipendente del negozio ed è fuggito. Grazie allo spirito di osservazione della commessa, la ragazza ha riconosciuto in strada i due ragazzi (un maschio e una femmina) che precedentemente aveva visto insieme all’autore del furto e si è avvicinata a loro. Subito dopo è nata una discussione tra gli stessi tanto che la giovane ha iniziato a percuotere la dipendente con una borsetta e la feriva alle mani. A seguito di ciò i ragazzi sono scappati.

Gli agenti della Polizia sono riusciti a individuare il terzetto in via Bissolati. I giovani sono stati fermati e successivamente condotti in Commissariato dove sono state rinvenute quattro camicie sottratte al negozio.

Gli autori del furto sono M. S. (28enne nato in Marocco), O. R. (17enne nato ad Ascoli) e R. G. (17enne nata ad Ascoli). Dopo le procedure di rito è stato arrestato il  maggiorenne e denunciati a piede libero per rapina impropria i due minorenni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.506 volte, 1 oggi)