LIDO DI FERMO – Nottata impegnativa per i carabinieri di Fermo. Alle prime ore del 14 novembre i militari hanno bloccato, dopo un complicato intervento, S. C. (21enne tunisino) in prossimità dello stabilimento balneare Baladì Beach situato a Lido di Fermo.

I carabinieri hanno arrestato il giovane in flagranza di reato per rapina, lesioni personali e concorso in furto aggravato. Il giovane (senza fissa dimora e pregiudicato) ha avvicinato un 30enne del luogo colpendolo con calci e pugni per rubargli il cellulare. La vittima del furto ha allertato prontamente i carabinieri che sono intervenuti arrestando il ladro.

Il giovane è risultato poi il responsabile di un altro furto commesso poco prima ai danni di uno chalet dove si era introdotto e trafugato circa 200 euro dal registratore di cassa. L’arrestato è stato portato al carcere di Fermo e la refurtiva restituita ai legittimi proprietari.

“Ai militari operanti va il mio plauso per il tempestivo e efficace intervento” ha dichiarato il Capitano Roland Peluso della Compagnia di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.051 volte, 1 oggi)