SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Conferenza stampa su più fronti quella intrapresa da Ottavio Palladini nel pomeriggio: se da un lato, a meno di 48 ore dalla gara, un sorriso ripensando a Isernia era necessario, dall’altro lato la Coppa Italia incombe così come si fa sempre più vivido il pensiero del debutto casalingo di domenica col Giulianova da affrontare, date le precedenti uscite al Riviera, come si affronterebbe una visita in una costosa cristalleria.

Parlando della partita di Isernia il mister ha voluto di nuovo sottolineare come il risultato sia stata la componente che più ha apprezzato nel pomeriggio di domenica sul difficile campo molisano, risultato figlio di un “buono spirito di sacrificio ma anche di una partita che ha mostrato”, per Palladini,” i limiti di gestione palla e controllo della partita“, forse endemici della rosa visto che nel gruppo la qualità non è altissima anche se sottolinea l’allenatore,” siamo ben forniti di uomini capaci di dare le giuste sferzate alla partita coi loro cambi di passo”. Ovviamente questi aspetti sono quelli che saranno maggiormente analizzati anche in vista del Giulianova, non perdendo di vista l’idea di calcio e “di squadra aggressiva e lottatrice su ogni palla” che è il modello a cui il tecnico confessa di aspirare così come un’altra aspirazione per Palladini è quella di “recuperare a pieno Antonino Bonvissuto” che per un motivo o per un altro in questo inizio di stagione ha convinto poco ma che il mister ritiene un giocatore “in grado di dare una grossa mano visto che da lui ci si aspetta molto quantomeno per il curriculum con cui si presenta”.

Prima di ogni considerazione passata o futura in campionato c’è però la partita con la Folgore da affrontare a Montegranaro alle 20 e 30 di mercoledì, quando, parola del mister “andrà in campo chi ha giocato meno anche per dimostrare di meritare un posto da titolare, tenendo presente che la Samb non vuole fare brutte figure sia che si tratti di campionato che di coppa”. Dalle indicazioni dell’allenamento odierno, in cui i giocatori si sono cimentati nei calci di rigore sul finale di seduta, la formazione che dovrebbe scendere in campo vede Reali tra i pali dietro a un pacchetto difensivo con Mapelli,Flavioni, Casavecchia e Lomasto a sorreggere Mattia e Perna a centrocampo dietro a un quartetto d’attacco costituito da capitan Pezzotti, Prandelli, Sorrentino e Gori. Aggregati alla squadra andranno a Montegranaro poi anche diversi giocatori della juniores tra cui Boninsegni, Bruni, Ballanti e Bonfigli.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.305 volte, 1 oggi)