SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Capitaneria di Porto sambenedettese dopo la nota pervenuta il 22 ottobre dal Ciip (ditta esecutrice dei lavori per la condotta fognaria in piazza San Giovanni Battista con la quale è stato trasmesso il collaudo statico delle opere realizzate) e ritenendo dover disciplinare ancor di più le modalità di circolazione lungo la banchina Madonna San Giovanni e nell’area su cui è stata realizzata la vasca di raccolta della condotta fognaria (con particolare riferimento alla circolazione di motoscali, travel-lits e autogrù) e prevenire il verificarsi di possibili danni, di salvaguardare l’incolumità delle persone e delle cose nonché di permettere il regolare svolgimento delle attività portuali in questione, ha emesso un’ordinanza.

Il transito lungo la banchina Madonna San Giovanni (in direzione sud-nord) verso lo scalo d’alaggio della pesca è consentito da parte di motoscali, travel-lits e autogrù, esclusivamente con massa a pieno carico non superiore a 235 tonnellate.

Il transito nell’area (vedasi planimetria) dovrà avvenire con le modalità indicate negli articoli 15 e 17 del Regolamento del Porto di San Benedetto del Tronto.

L’ordinanza 31/2015 del 18 maggio è stata abrogata. I trasgressori saranno puniti secondo il Codice Navale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)