SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le primarie del Pd non si svolgeranno prima del 2016. Rinvio che consente al centrodestra di prendere tempo e rinviare il momento della decisione sul candidato sindaco da schierare alle prossime Comunali.

Mercoledì sera, i coordinatori provinciali dei partiti si riuniranno per fare il punto della situazione, ma ormai è certo che la deadline fissata al 31 ottobre non sarà rispettata.

“Ci sarà da aspettare – dice il capogruppo di Forza Italia, Bruno Gabrielli – ritengo che gli incontri vadano fatti in primis con i cittadini, poi in parallelo i partiti è giusto che lavorino. Noi ci portiamo avanti, fiduciosi che si possa nel frattempo arrivare ad una sintesi”.

Sabato Pasqualino Piunti organizzerà un confronto presso la Sala Smeraldo dell’Hotel Calabresi a partire dalle 17. Un faccia a faccia aperto a tutta la città dove verranno raccolte proposte e segnalazioni.

Rimane però decisiva la questione delle alleanze, con l’invito di Gianluigi Scaltritti ai tre candidati in lizza di sedersi al tavolo per avviare una discussione sul programma. La speranza è quella di trovare l’accordo su un nome, visto che l’ipotesi delle primarie è ormai definitivamente tramontata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)