GROTTAMMARE – Tra Grottammare e San Benedetto dissesto stradale che provoca molti problemi ai residenti. Di seguito una nota stampa della famiglia Bovara, residente in strada Vicinale della Viscontessa.

La strada in questione riguarda l’abitazione dei miei genitori che risiedono a Grottammare in Strada Vicinale della Viscontessa n°1. L’unico accesso che hanno i miei genitori per arrivare a casa è da Via colle San Marco di San Benedetto del Tronto.

La loro residenza è questa dal 1991. Il problema del dissesto stradale è sempre stato presente ed è sempre stato chiesto un minimo di manutenzione, che è sempre stato erogato, seppur in maniera stentata e minimale.

Questo è inoltre avvenuto sempre dopo ripetuti colloqui e solleciti con i vari organi di competenza: ufficio lavori pubblici, capo operai assessori di competenza, sia di Grottammare ma soprattutto con San Benedetto del Tronto.

Negli ultimi mesi la situazione è ulteriormente peggiorata anche per la quasi totale mancanza di manutenzione. Tutto ciò è aggravato dal transito dei mezzi pesanti che devono recarsi alla ex discarica comunale.

In virtù di questo peggioramento, non si ha la certezza di riuscire a transitare, sia da parte dei miei genitori sia da parte dei mezzi di soccorso, (ambulanza, vigili del fuoco, camion per la fornitura del GPL, ecc.). C’è da appuntare inoltre che le condizioni del manto stradale sono tali da costringere i conducenti dei veicoli a transitare in maniera pericolosa per la propria incolumità proprio per evitare di danneggiare i propri veicoli.

Da non sottovalutare il punto di vista sociale e il conseguente aspetto psicologico che deriva da questa situazione in quanto parenti ed amici si vedono costretti la maggior parte delle volte a rinunciare a far visita ai miei genitori appunto per le condizioni del manto stradale.

Tutto è stato fatto presente verbalmente negli ultimi mesi alle seguenti persone: vice sindaco di San Benedetto del Tronto, Sindaco di Grottammare, assessore alla programmazione per le opere pubbliche di San Benedetto del Tronto, capo operai di San Benedetto del Tronto, assessore alla qualità urbana di Grottammare.

Vista l’inutilità dei suddetti colloqui ho proceduto con lo scrivere prima delle mail con posta elettronica certificata poi lettera protocollata personalmente, indirizzate oltre che alle succitate persone anche alla procura della repubblica, ai comandi di polizia municipale di entrambi i comuni e l’ultima lettera è stata protocollata anche all’azienda Multi Servizi di San Benedetto del Tronto.

Anche in questi ultimi due casi non ho avuto nessun riscontro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 903 volte, 1 oggi)