SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Premessa: è solo un piccolo sondaggio. Premessa 2: il clima era totalmente goliardico. Bene a mente: non si è votato “il sindaco desiderato” ma soltanto i nomi di coloro che, secondo i presenti, saranno in prima fila nella pole position per le elezioni a sindaco di San Benedetto, nel 2016.

Il tutto durante l’appuntamento “A cena con Riviera Oggi” che si è svolto al Fronte del Porto Beach – Kooh I Noor di Grottammare venerdì 23 ottobre. Ciascuno dei commensali aveva con sé un foglio sul quale scrivere 5 nomi che, secondo lui, avrebbero partecipato alla contesa elettorale in posizione di candidato sindaco.

Pasqualino Piunti (Forza Italia) è stato il nome più gettonato, con 21 segnalazioni; a seguire Margherita Sorge (Pd) con 17. Da notare come la percezione di quanto sta avvenendo nel centrodestra sia, nel nostro piccolo campione, abbastanza lineare, perché oltre Piunti l’unico nome di quell’area ad essere presente è quello di Giorgio De Vecchis (Fratelli d’Italia, 5). Anche se una preferenza l’ha raccolta Bruno Gabrielli (Forza Italia).

Molto più movimentata l’area di centrosinistra, dove oltre alla Sorge abbiamo Paolo Perazzoli (Pd) e Antimo Di Francesco (Pd) entrambi a 9, Paolo Canducci (Verdi) e Calvaresi (civiche di centro) a 5. Si notano inoltre Loredana Emili (Pd, 1), Palma Del Zompo (ex Idv, 1), Giorgio Mancini (Sel, 2). Non manca l’ipotesi di Gabriele Marcozzi per Rifondazione Comunista con 3 segnalazioni.

In buona posizione, dato per taluni come unico candidato certo, Tablino Campanelli della lista “San Benedetto per San Benedetto“, già candidato nel 2006 e nel 2011: ha raccolto 9 segnalazioni.

Per il Movimento 5 Stelle le segnalazioni hanno riguardato Laura Ciabattoni (9) e il consigliere comunale Giovanni Marucci (6). Una segnalazione anche per l’ex presidente del comitato di quartiere di Sant’Antonio. Giorgio Fede. Anche due giornalisti nel “listone” goliardico: il direttore di Riviera Oggi Nazzareno Perotti (3) e Remo Croci (2). Una segnalazione anche per un non meglio identificato S. D’Angelo.

Le “schede elettorali” sono ora conservate gelosamente nell’urna segreta della nostra redazione. Nel momento in cui saranno ufficializzati i nomi, vedremo chi ha indovinato più candidature: il Nostradamus sambenedettese vincerà così un premio.

Al prossimo appuntamento con “A cena con il sindaco”, magari, aggiorneremo i nostri scherzosi exit poll cercando di conoscere il nome del sindaco preferito… chissà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.792 volte, 1 oggi)