SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Si reca in un locale di Sant’Egidio, dove si sta svolgendo una serata di karaoke, pronto per spacciare cocaina, ma viene arrestato dai carabinieri della locale stazione.

E’ finito così in manette D.A, 33enne albanese, clandestino in Italia. L’uomo è stato trovato in possesso di 15 dosi di cocaina, pronte per lo spaccio, e di un bilancino di precisione.

Durante l’operazione, i militari, diretti dal luogotenente Mario Di Nicola, hanno individuato alcuni giovani del posto,consumatori abituali di stupefacenti, e pertanto segnalati alla prefettura.

L’albanese, che ha dichiarato ai carabinieri di spacciare “per poter mangiare”, è ritenuto dalle forze dell’ordine come uno dei principali fornitori di droga delle serate santegidiesi.

Nei guai anche il proprietario dell’appartamente dove il pusher viveva: per lui è arrivata una denuncia per favoreggiamento della permanenza di clandestini in Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 544 volte, 1 oggi)