MARTINSICURO – Nel pomeriggio del 20 Ottobre i carabinieri della stazione di Martinsicuro, diretti dal luogotenente Antonio Romano, hanno effettuato un’operazione di sgombero nei locali di Via Risorgimento 31 a Villa Rosa. Sono state allontanate 8 persone di nazionalità rumena (tra cui due minori) con precedenti legati ad occupazione abusiva di edifici ed accattonaggio.

L’operazione è scaturita dalla segnalazione di alcune situazioni di degrado urbano con sospetto movimento di persone di presunta origine rom, effettuata dai cittadini, raccolta dagli amministratori comunali e resa immediatamente operativa dai carabinieri della stazione di Martinsicuro.

Alle operazioni di identificazione hanno partecipato anche gli uomini della polizia locale di Martinsicuro, una pattuglia del NORM di Alba Adriatica ed una della stazione dei carabinieri di Colonnella; sul posto anche il sindaco Paolo Camaioni per una verifica dello stato dei luoghi.
“Ringraziamo le forze dell’ordine – ha detto il primo cittadino – per l’ennesimo esempio di attenzione, operatività e buona collaborazione con gli amministratori. Ricordiamo che su questa situazione stiamo lavorando con i nostri uffici da oltre un anno e che il sito in questione presenta diversi abusi sia di carattere urbanistico che di ordine ambientale, già evidenziati attraverso una ordinanza sindacale firmata poco più di un mese fa.

Nei prossimi giorni procederemo ad adottare tutti i provvedimenti del caso, a cominciare dalla bonifica del sito. E’ la conferma dell’attenzione di tutte le istituzioni nei confronti del rispetto della legalità, dell’ordine pubblico e del decoro urbano.

E’ la dimostrazione dell’importanza delle segnalazioni puntuali di ogni cittadino. L’attenzione e la cura per il proprio territorio sono fondamentali per migliorarlo.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)