TERAMO – Intervento della Polizia a Teramo. Era giunta ad alcuni agenti la segnalazione di un cittadino che aveva sentito uno strano odore provenire da una palazzina situata in via Giovanni XXIII. Dopo aver ispezionato la parte esterna dell’edificio, i poliziotti hanno individuato l’appartamento da dove proveniva il “forte” odore. Gli agenti hanno bussato ma nessuno rispondeva nonostante il trambusto che si sentiva all’interno.

Poco dopo dalla finestra del bagno un giovane, T.H. 24enne albanese, si è affacciato e ha lanciato nella sottostante area verde un involucro. Successivamente, da altra finestra, ha lanciato un pacchetto di sigarette. Prontamente recuperati, un poliziotto ha verificato che all’interno c’era della marijuana.

Il giovane decide alla fine di aprire la porta di casa e gli agenti lo trovano in compagnia di altri due amici, intenti sino a poco prima a fumare la sostanza stupefacente.

La perquisizione ha consentito di rinvenire altra marijuana, una serra montata dove al momento era stata essiccata la sostanza e prodotti usati per la fertilizzazione delle piante. In totale i poliziotti hanno sequestrato 1,310 chili di marijuana.

Condotti in Questura per T.H. è scattato l’arresto e poi, su disposizione della Procura, è stato condotto ai domiciliari mentre per i due amici (entrambi teramani) è arrivata la segnalazione al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 714 volte, 1 oggi)