MENTONE (FRANCIA) – La Nazionale italiana di pesca sportiva, specialità canna da riva, non tradisce le attese e sale sul gradino più alto del podio del Campionato europeo, conquistando uno splendido oro.

E’ l’Italia A del commissario tecnico sambenedettese Zefferino Guidi e di Mungai, Laspesa (atleta della Apsd San Benedetto), Metrangolo, Lacerenza, Collavoli, Tonacchera a raggiungere lo straordinario risultato, ma, senza l’apporto dell’Italia B di Sottilotta, Primiceli, Greco, Gisondi, Puntiroli e Pecorini, classificatasi al quinto posto, non ce l’avrebbe fatta. Alessio Metrangolo è quarto individuale mentre Iacopo Collavoli è sesto. I Campionati europei di pesca sportiva, tenutisi a MOntone, in Francia, hanno regalato massima soddisfazione a tutti, anche per l’ottimo gioco di squadra.

Per il team di Zefferino Guidi arriva il giusto riconoscimento dopo una gara combattuta, ma sempre dominata, e la canna da riva si conferma una specialità in cui gli azzurri non temono rivali. “Sono felicissimo – ha detto il ct Guidi – ringrazio il mio club, la Apsd San Benedetto e la Fipsas (in particolare Stefano Sarti ed Antonio Gigli), che fin da subito hanno creduto in me e mi hanno dato tutto il sostegno possibile. Ringrazio tutti gli atleti presenti, era un Europeo molto difficile su un campo di gara insolito, come la spiaggia. Di solito la specialità canna da riva prevede come scenario un molo o un porto, ma alla fine la tecnica degli atleti italiani ha prevalso”.

Negli ultimi tre anni, la nazionale italiana con Zefferino Guidi come commissario tecnico ha vinto un bronzo a squadre in Spagna nel 2013, un oro e ad argento a squadre e un oro, un argento e un bronzo individuale lo scorso anno nell’edizione dell’Europeo svoltasi a San Benedetto e un oro a squadre quest’anno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)