CUPRA MARITTIMA – Il caso dimissioni a Cupra ha scatenato una lunga ondata di interventi politici, questa è la volta del Movimento 5 stelle.

Il Gruppo Amici di Beppe Grillo di Cupra Marittima dichiara: ”La recente crisi dell’Amministrazione Comunale di Cupra Marittima impone una seria riflessione. Le dimissioni degli assessori Cerolini e Vagnoni seguono di pochi mesi quelle Verdecchia, queste insieme alle rinunce Bruni e Malaigia pesano come un macigno sull’attuale amministrazione: 716 preferenze perdute contro 720 residue, il 50 per cento in meno. I cittadini si chiedono come una Giunta così poco rappresentativa, obiettivamente più debole della precedente e con margini di manovra politica ridotti a zero, possa essere in grado di realizzare quanto promesso in ben due campagne elettorali; ciò lo dimostrano i progetti non ancora portati a compimento dopo 6 anni e mezzo di governo”.

Esaminando con attenzione il programma elettorale della lista ‘Buongiorno Cupra’ – continua il gruppo di attivisti pentastellati – è palese che esso sia ancora in larga parte disatteso. Promettere costa poco e rende molto, invece per il Movimento 5 Stelle gli impegni elettorali sono un sacro giuramento fatto ai cittadini e non vuoti slogan per accaparrarsi voti, sapendo già in partenza che non verranno adempiuti. Alla prova dei fatti chi promette, soprattutto essendo alla seconda esperienza di governo, non può poi trovare nelle difficoltà economiche l’alibi per qualsiasi impegno mancato. Giacché le risorse scarseggiano, occorre razionalizzarle in maniera che vengano considerate per prime le esigenze dei cittadini e messe in atto azioni coraggiose, ragionando fuori da quegli schemi che finora non hanno funzionato.

I 5 stelle concludono: “terremo alta l’attenzione affinché i cittadini sappiano che esiste un’alternativa alle carenze decisionali della maggioranza e all’inconsistenza dell’attuale opposizione in Consiglio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 491 volte, 1 oggi)