SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Per l’8 giornata di serie D girone F la Sambenedettese è impegnata in casa al Riviera delle Palme contro i biancorossi del Matelica, al momento a sei lunghezze di distanza in classifica dagli uomini di Beoni. Confermato l’11 che ha espugnato sette giorni fa il “Mancini” di Fano. Annuciato, a inizio partita, il rischio squalifica del campo in caso di lancio di fumogeni o accensione di petardi. Prima del fischio d’inizio tolto lo striscione “Ultras” che solitamente campeggia in curva, con i sostenitori in silenzio e seduti in quello che sembra una sorta di “sciopero del tifo” a meno che non si tratti di un omaggio al giovane tifoso Piersimone Rossetti morto in settimana da parte della curva col capitano Pezzotti che deposita anche un mazzo di fiori sotto la nord.

FORMAZIONI:

Sambenedettese: Cosimi, Tagliaferri, Montesi, Barone, Salvatori, Conson(’70 Prandelli), Titone, Sabatino, Sorrentino(’52 Trofo), Palumbo(’52 Bonvissuto), Pezzotti. A Disp.: Pegorin, Flavioni, Gori, Trofo, Mattia, Lomasto, Casavecchia, Prandelli, Bonvissuto. Allenatore: Loris Beoni

Matelica: Nobile, Franconi, Vallorani(’90 Boskovic), Borghetti, Borgese, Gilardi, Giovannini, Moretti(’83 Perfetti), Picci, Esposito(’70 Bondi), Girolamini. A Disp.: Renzi, Lispi, Boskovic, Boria, Perfetti, Spitoni, Bondi, Pesaresi, Lasku. Allenatore: Aldo Clementi

 

Arbitro: Michele Di Cairano di Ariano Irpino (Caso/Montagnani)

Note: Marcatori: ‘4 Giovannini, ’20 Titone, ’25 Girolamini, ’55 Moretti, ’77 Moretti. Ammoniti: ’21 Vallorani, ’34 Titone, ’76 Picci e Sabatino. Espulsi: Angoli:4-3.Temperature intorno ai 18 gradi e campo in netto miglioramento rispetto alle precedenti uscite. 1570 spettatori paganti.

La Diretta: 

‘2 Salvatori mette in difficoltà Cosimi con un retropassaggio che si alza prima di venire a contatto col piede dell’estremo difensore costringendo il giovane portiere a un rinvio sbilenco.

‘4 Giovannini taglia in mezzo scarta Montesi con un gioco di gambe e insacca alle spalle di Cosimi. Uno a zero Matelica.

‘6 Samb di nuovo sotto in casa, inizio sottotono per i rossoblu subito colpiti dall’inserimento del numero 7 biancorosso, difesa non senza colpe quella dei rossoblu, Montesi in particolare è apparso troppo molle nel contrasto a Giovannini, aprendogli un’autostrada verso il gol.

’10 Grande azione di Vittorio Esposito che si accende sulla sinistra, mette fuori causa Barone con un tunnel e esplode un destro che finisce alto alla sinistra di Cosimi.

’12 Ancora una palla geniale di Esposito per Picci che mette in mezzo chiuso però in angolo da Salvatori.

’17 Samb che con fatica prova ad affacciarsi in avanti, lungo lancio per Sorrentino che appoggia a Titone il quale prima dei scaricare in porta viene però fermato dall’arbitro che ravvisa una irregolarità nell’azione del numero 9.

’18 Barone mette in mezzo per Sorrentino che di testa mette a lato.

’20 Pareggio Samb! Pezzotti mette in mezzo una punizione dalla trequarti, tra il gruppo in area sbuca Titone che insacca dietro a un incolpevole Nobile. 1-1!

’21 Ammonito Vallorani nelle file del Matelica.

’23 Beoni scambia le posizioni di Titone e Pezzotti col numero 7 siciliano che va a sinistra e il capitano che si mette alle spalle di Sorrentino.

’25 Esposito semina il panico sulla sinistra scartando prima Sabatino e poi Tagliaferri, il  numero 10 mette poi in mezzo dove a rimorchio arriva Girolamini che fa 2 a 1.

’34 Giallo clamoroso a Titone dopo l’ennesimo incomprensibile fischio dell’arbitro a seguito di una segnalazione di fuorigioco apparsa chiaramente errata.

’41 Dopo qualche minuto in cui non succede nulla ci prova Palumbo a scuotere la gara con una bella galoppata sulla destra che trova in mezzo Titone che da posizione difficile mette alto di testa.

’45 Montesi insacca di testa dopo una punizione di Pezzotti ma il guardalinee alza di nuovo la bandierina, gol non valido. Anche se per questione di centimetri probabilmente l’assistente dell’arbitro azzecca la decisione questa volta.

’45 Squadre a riposo con i maceratesi sopra di un gol.

Malore per un tifoso in tribuna laterale fra primo e secondo tempo, accorre il personale sanitario tra l’agitazione dei tifosi vicini.

La gara non riprende per il momento in attesa degli sviluppi per il tifoso, un uomo di circa 50 anni, a cui si stanno praticando le cure del caso. Arrivata l’ambulanza e pronto il trasporto in ospedale per l’uomo, dalle prime indiscrezioni il malore per l’uomo, tifoso storico rossoblu, sembra abbastanza grave. In bocca al lupo al tifoso che al momento è trasportato fuori tra gli applausi di incoraggiamento dei sostenitori vicini.

La gara ora può riprendere.

’47 Titone in buona posizione si allunga troppo la palla e spreca una buona occasione facendosi rimontare da Frinconi.

’48 Ancora Titone è pescato in area da un corner di Pezzotti ma il colpo di testa è debole e finisce senza problemi tra le braccia di Nobile.

’50 Riprendono gli incitamenti  e i cori della curva dopo un primo tempo in cui gli ultras si “astengono” dal tifo.

’52 Trofo e Bonvissuto in campo nella Samb al posto di Palumbo e Sorrentino.

’55  Moretti , in una azione fotocopia del secondo gol regala il 3 a 1 al Matelica dopo un’esaltante slalom sulla linea di fondo performato da uno scatenato Esposito che porta a spasso Salvatori per poi imbeccare in rete il numero 8 .

’58 Altro slalom speciale di Vittorio Esposito che prova a pescare in mezzo un compagno, accorre poi Picci che tira tra le braccia di Cosimi.

’65 Barone trova Salvatori da calcio piazzato ma il numero 5 rossoblu è anticipato da Nobile in uscita.

’67 Picci prova il calcio piazzato da 30 metri ma la palla finisce docile tra le braccia di Cosimi.

’68 Salvatori mette di pochissimo a lato su calcio d’angolo battuto da Barone.

’70 Conson lascia il posto a Prandelli, una Samb a trazione anteriore per gli ultimi 20 minuti di gara. Esce anche un grandissimo Vittorio Esposito per Bondi nel Matelica.

’76 Ammoniti Picci e Sabatino per un diverbio a seguito di un fallo del secondo sul 9 biancorosso.

’77 Gran gol di Moretti che dal limite insacca la porta di Cosimi. 4 a 1 e notte fonda per i rossoblu.

’82 Prandelli prova un tiro di controbalzo da 30 metri ma la palla finisce alta sopra la porta presidiata da Nobile.

’83 Perfetti prende il posto del due volte in gol Moretti nelle file del Matelica.

’87 La Samb sembra aver rinunciato perfino a provare qualche sortita offensiva, nettamente la peggior prova degli uomini di Beoni da inizio stagione.

’90 3 i minuti di recupero concessi dal direttore di gara mente il Matelica sostituisce Vallorani con Boskovic.

’93 Fischio finale. La Samb cade in casa col Matelica fra i fischi dell’intero stadio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.033 volte, 1 oggi)