SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Settimane di attesa e riflessione per Paolo Perazzoli. Le primarie del centrosinistra non si svolgeranno prima del 2016 e il rinvio delle consultazioni rimanda anche l’annuncio ufficiale della terza candidatura a sindaco.

L’ex consigliere regionale ha realizzato un questionario che avrebbe offerto risultati soddisfacenti sulla sua persona (i dati però devono ancora essere comunicati), ma per la decisione definitiva si dovrà aspettare fine mese: “Devo ancora capire quanto è consistente il numero di persone che me lo chiede, la decisione è sofferta, sto ragionando. Voglio essere sicuro che ci sia una domanda forte”.

La sensazione è che Perazzoli stia anche valutando le mosse degli avversari, con un occhio comunque già rivolto al procedimento di raccolta firme necessario per scendere in campo.

“Per me è un passo importante – prosegue – non sono più giovane politico rampante, la mia età è quella di un nonno, non sono l’uomo della provvidenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 776 volte, 1 oggi)