SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 22 ottobre si torna in Consiglio. Undici i punti inseriti all’ordine del giorno, tra cui spunta la conferma della richiesta di acquisizione gratuita al patrimonio comunale di altri tre spazi cittadini finora di proprietà dello Stato per i quali l’Agenzia del Demanio ha dato di recente parere positivo al trasferimento in base al cosiddetto “federalismo demaniale”. Si tratta di tutta l’area verde compresa tra via dei Tigli e viale Marinai d’Italia, del complesso del circolo tennis “Maggioni” e dei giardini pubblici di viale Buozzi, viale Marinai d’Italia e viale delle Tamerici.

Bruno Gabrielli presenterà un’interrogazione sull’impossibilità di utilizzare i 213 mila euro di fondi Fep necessari per realizzare il villaggio della piccola pesca.

Spazio poi ad una serie di variazioni al bilancio per verificare l’andamento dei conti e rispondere alle richieste avanzate dai vari settori. Dal monitoraggio dello stato di realizzazione delle entrate emerge la conferma delle previsioni contenute nel bilancio, fatta eccezione per minori entrate per 55.000 euro per diritti di asta del mercato ittico, a seguito del trasferimento delle transazioni commerciali del pesce azzurro in altra sede e del calo del prodotto astato, e per 30.000,00 per diritti di rogito legate alla diminuzione dei contratti stipulati. Aumentano rispetto alle previsioni i proventi dei parcheggi di poco più di 10mila euro. Per la parte spese, è stato necessario adeguare lo stanziamento per interventi sui minori presso le case famiglie di 123 mila euro circa e integrare lo stanziamento per il rimborso dei sinistri sotto franchigia per 25.000 euro circa. Si registra altresì un avanzo economico di 670.000 euro che l’Amministrazione propone di destinare al completamento della scuola Curzi (500.000 euro) e alla realizzazione della pista ciclabile di via Gino Moretti (170.000 euro).

Ed ancora, si voterà l’approvazione del nuovo regolamento per la gestione e l’uso degli impianti sportivi comunali, il progetto che consentirà alla società sportiva Mariner che gestisce il campo “Merlini” (meglio noto come campo Europa) di realizzare una tribuna e servizi igienici ad est del terreno di gioco e il rilascio di una fideiussione necessaria all’Azienda Multiservizi S.p.A, interamente detenuta dal Comune e gestore dell’impianto di cremazione del cimitero, ad accendere un mutuo di 700 mila euro per acquistare e installare un nuovo forno crematorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)