SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal primo ottobre era stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un uomo straniero resosi responsabile di atti persecutori nei confronti dell’ex convivente italiana.

Il provvedimento era stato ordinato dal Tribunale di Ascoli per il reato di stalking. L’uomo vessava da qualche tempo con chiamate e pedinamenti l’ex compagna.

Nel tardo pomeriggio del 14 ottobre i carabinieri di San Benedetto del Tronto hanno riconosciuto l’uomo nei pressi di via Montebello. Dopo aver visto i militari lo straniero ha provato la fuga ma è stato fermato poco dopo, con un po’ di fatica. Era latitante da quasi 15 giorni.

L’uomo si trova in questo momento nel carcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)