SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata una festa per i bambini e dei bambini, la cerimonia di inaugurazione della riqualificata scuola dell’infanzia di via Mattei, tenutasi lunedì 12 ottobre.

Dopo il taglio del nastro da parte del sindaco Giovanni Gaspari, l’esecuzione dell’Inno d’Italia da parte degli studenti della classe ad indirizzo orchestrale della scuola “Cappella” dell’ISC Sud diretti dal maestro Fabrizio Urbanelli, il Vescovo Carlo Bresciani ha impartito la solenne benedizione sulla struttura, sui bambini e sui presenti. La cerimonia è proseguita con l’esecuzione sempre da parte degli studenti della “Cappella” di due brani, “Inno della Landsgemeinde” e “Pomp and circumstance”.

Nel suo saluto il dirigente Ado Evangelisti ha rivolto un plauso all’impegno che l’Amministrazione comunale dedica alla riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici. “In questi ragazzi – ha spiegato Evangelisti – si intravede la classe dirigente del futuro e da parte nostra è dovere dare loro fiducia e incoraggiarli”.

Il sindaco Gaspari ha ringraziato dirigente, insegnanti e bambini per l’accoglienza calorosa che è stata riservata alle tante autorità presenti alla cerimonia e ricordato gli investimenti del Comune per il miglioramento sismico e dell’efficienza energetica del plesso.

“Sulla sicurezza – ha esordito Gaspari – non si può badare a spese. Abbiamo riconsegnato a tutti voi l’edificio in tempi certi. Dei 580 mila euro necessari per la riqualificazione, il Comune ha investito solo 80 mila euro, i restanti soldi sono fondi europei o provengono da appalti con società che si occupano di servizi pubblici. Oltre a questo intervento sulla scuola, abbiamo pensato fosse necessario anche riqualificare la viabilità, le strade e i marciapiedi di questo quartiere che ospita un nido, una scuola d’infanzia e la primaria. Auspico che la prossima amministrazione riesca a trovare una sintesi creando un polo scolastico unico”. Infine Gaspari ha rivolto un invito al dirigente, così come fatto con i colleghi, affinché si trovino nomi migliori per i tre Isc cittadini.

Anche il Presidente del Tribunale di Ascoli Piceno Fulvio Uccella, presente alla cerimonia, ha voluto portare il suo contributo alla festa leggendo una favola di Gianni Rodari agli alunni e donando alla biblioteca della scuola due volumi del pedagogista, poeta e scrittore di testi per bambini e ragazzi.

La festa è terminata con un piccolo saggio musicale da parte dei bambini: tre i brani cantanti e animati (“Un dolce benvenuto”, “Regole per tutti”, “Viva gli amici”) e, infine, con la mano sul cuore, hanno intonato l’Inno di Mameli. La giornata si è conclusa con una visita guidata alla struttura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 603 volte, 1 oggi)