SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle dovrà risiedere necessariamente a San Benedetto. Lo fa sapere Giovanni Marucci, che allontana la possibilità di deroghe in tal senso. “Proseguiamo gli incontri del giovedì sera per discutere del programma – dichiara il consigliere comunale – la porta è aperta a tutti. Stiamo costruendo il progetto e non ci siamo dati una scadenza”.

Se il candidato ancora non c’è, si può comunque cominciare ad escludere qualche nome, come quelli di Riego Gambini – in procinto di trasferirsi a Monteprandone – e del geologo Serafino Angelini, residente a Grottammare.

Ma Marucci dice pure altro: “Credo che il nostro rappresentante apparterrà al gruppo storico, sarà un attivista che ci ha seguito in questi anni, noto all’interno del gruppo e che ci ha dato una mano. Sarà un personaggio che si è identificato con le nostre battaglie, al momento escluderei persone esterne che non conosciamo bene, anche perché finora non si è visto e proposto nessuno”.

Per presentarsi bisognerà essere iscritti al portare nazionale del Movimento, con tanto di certificazione.

Tra i papabili restano lo stesso Marucci, Laura Ciabattoni e Alessandra Mora (già in lista alle Regionali). Da non sottovalutare nemmeno la figura dell’ex presidente del quartiere Sant’Antonio, Giorgio Fede.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 918 volte, 1 oggi)